Fiori di Bach per bambini che fanno i capricci

Fiori di Bach per bambini che fanno i capricci
DOMANDA:
Buonasera avrei bisogno di un aiuto per il mio bimbo di 3 anni che ha ancora un attaccamento molto forte a me. Se non ci sono sta con tutti, se io ci sono non vuole stare con nessun altro, nemmeno col papà, per qualsiasi cosa dal lavare i denti a mettere il pigiama e così via vuole solo me. Arriva al punto di non accettare nemmeno il bicchiere di acqua dal papà perché vuole che sia io a passarglielo. Questo crea dei problemi nella quotidianità per me, che spesso non posso nemmeno andare in bagno senza che lui mi segua e sopratutto crea enormi problemi con la scuola materna che ha iniziato quest’anno. La prima cosa che mi chiede la mattina appena sveglio è cosa facciamo oggi. Quando gli dico si va all’asilo si mette a piangere. Una volta arrivati con fatica all’asilo mi si attacca alle gambe e le maestre lo devono staccare di forza per permettermi di andar via. Poi però mi dicono che nel giro di 5 massimo 10 minuti il piccolo si calma e partecipa tranquillo alle attività. A scuola mi descrivono che è vivace, fisico nel gioco ma senza fare male e comunque abbastanza rispettoso delle regole. Il bambino a casa è molto ostinato e permaloso, è una lotta per tutto, lavarsi, vestirsi, ecc. È capriccioso, per ogni no è una scenata, scenata che a volte sfocia in una specie di crisi isterica che dura anche mezz’ora, dove urla, piange e scalcia, che è impossibile da placare, dobbiamo semplicemente aspettare che come è iniziata finisca. Il piccolo alterna periodi di regolarità a periodi di stitichezza e nonostante i tre anni non riesce ancora a dormire una notte intera senza risvegli. Il pomeriggio ha ancora un forte bisogno del riposino, dorme di solito circa 3 ore. I pomeriggi che per qualche motivo dorme poco ci regalano notti da incubo. Ha un sonno notturno agitato, con continui movimenti delle gambe e spesso si lamenta. La ringrazio di cuore se potrà aiutarci consigliandoci i fiori più indicati per lui.
Grazie
M.

RISPOSTA:

Buongiorno M.,

quella che lei descrive è una situazione che accomuna molti bimbi dell’età di 3 anni. Si parla dei terribili 3 anni, che a volte seguono i terribili due e in qualche caso precedono i terribili quattro.

A volte questo atteggiamento è la conseguenza di un cambiamento, o della necessità di maggiori attenzioni da parte del bimbo, che spesso è disposto anche ad “accontentarsi” di attenzioni “negative” (la sgridata o l’arrabbiatura di mamma) purché ci siano.

I Fiori di Bach possono aiutare a ritrovare un equilibrio, a ridare serenità e ad alleviare queste modalità di richiesta  di attenzioni. Il grande vantaggio dei Fiori di Bach è che non è necessario conoscere le ragioni profonde di alcuni stati emotivi, ma è sufficiente conoscere quali essi siano e con che modalità e in quali momenti si manifestino.

In questo caso potrebbero aiutare:

  • Chicory: è il fiore principale in caso di capricci, bisogno di attenzione, necessità di forte e stretta vicinanza con una o poche persone. È il fiore a cui si deve pensare quando, allontanatosi il genitore oggetto del capriccio, il bimbo si riprende e gioca sereno.
  • Holly: in questo caso Holly è indicato per i capricci che sfociano in accessi di rabbia, in reazioni violente come le scenate isteriche
  • Cherry Plum: se si ha la sensazione che il bimbo perda letteralmente il controllo sia nel momento dei capricci sia in altre occasioni. A volte Holly e Cherry Plum vengono affiancati per potenziare le rispettive potenzialità.
  • Oak: il sonno agitato, accompagnato dal movimento delle gambe se il bambino non dorme di pomeriggio può essere una manifestazione di eccesso di stanchezza unita ad una incapacità di “fermarsi” che si manifesta nel momento del sonno. In questi casi non si dorme bene e questo non fa che peggiorare la situazione, perché svegliandosi stanchi si tende ad essere più nervosi e ad avere meno capacità di fermarsi e riposare. Oak è il fiore per chi anche se allo stremo delle forze non riesce a fermarsi e a riposare.
  • Walnut: il fiore del cambiamento. Il bimbo ha iniziato quest’anno la scuola materna, ed è possibile che questo cambiamento lo stia preoccupando, turbando e magari che in fondo, soprattutto all’inizio, non gradisca tutte le novità che si trova ad affrontare (le maestre, i compagni, le attività, magari anche gli orari, l’alimentazione, …). A volte anche la percezione di crescere, di entrare in una nuova fase di crescita viene vissuta con disagio, con rifiuto. Capita a volte che ai bambini crescere non piaccia. In tutti questi casi può essere utile Walnut.

Per scoprire come prepararli e come assumerli:

Come preparare la boccetta dei Fiori di Bach per i bambini

Un saluto cordiale

Elisa Cerruti

Fiori di Bach per la scelta della scuola superiore

DOMANDA:
Buonasera. Mia figlia quest’anno frequentera’ la terza media e dovrà quindi sostenere il tanto temuto esame. Inoltre dovrà anche scegliere come proseguire negli studi. E’ una ragazzina molto sensibile ed insicura. Facilmente si scoraggia e ha bisogno continuamente di essere incentivata. Vorrei proprio aiutarla ad avere più sicurezza in se stessa e ha trovare un suo equilibrio.
Grazie!
Giovanna

RISPOSTA:

Buongiorno Giovanna, è davvero un passaggio delicato e i Fiori possono accompagnarlo con dolcezza!

In questo caso potrei suggerire per sua figlia:

Walnut: è il fiore del cambiamento, è aiuta ogni volta che si debba affrontare un piccolo o grande passaggio durante la vita. Su questo sito abbiamo scritto alcuni post di approfondimento su Walnut.

Mimulus: per le persone sensibili. Spesso una spiccata sensibilità rende vulnerabili e ci fa sentire “nudi” di fronte ad alcuni avvenimenti. Mimulus aiuta a continuare a percepire senza venire feriti, ad affrontare anche ciò che ci spaventa con razionalità e coraggio.

Wild Oat: per la tipica insicurezza dell’adolescenza, in cui grandi ambizioni e speranze a volte rendono difficile scegliere il percorso e capire quale sia la strada che davvero vogliamo seguire.

Larch: per l’insicurezza nelle proprie capacità. A volte compare unitamente a quella di Wild Oat, da un lato la voglia di fare grandi cose dall’altro la paura di non esserne capaci.

Gentian: per la facilità a scoraggiarsi.

Questo per iniziare da subito a sostenerla, se lo desidera mi faccia sapere come procede.

Elisa Cerruti

Walnut – Fiori di Bach

Nome

Walnut

Nome italiano

Noce

Nome Latino

Juglans regia

Numero del rimedio

33

Parole chiave

  • difficoltà a vivere i cambiamenti
  • adattamento
  • ipersensibilità alle influenze esterne
  • eccessiva capacità di comprendere i punti di vista di tutti che porta a confusione rispetto alla propria strada

Descrizione di Bach in italiano

(trad. it. dal volume “The Twelve Healers and Other Remedies”, ed. 1942)

Per coloro i quali hanno ideali e ambizioni precise nella vita e li stanno perseguendo, ma in rare occasioni sono tentati di essere fuorviati da idee, obiettivi e lavoro dall’entusiasmo, convinzioni o forti opinioni degli altri.
Il rimedio dà costanza e protezione dalle influenze esterne.

Descrizione di Bach (inglese originale)

(dal volume “The Twelve Healers and Other Remedies”, ed. 1942)

For those who have definite ideals and ambitions in life and are fulfilling them, but on rare occasions are tempted to be led away from their own ideas, aims and work by the enthusiasm, convictions or strong opinions of others.
The remedy gives constancy and protection from outside influences.

Frasi tipiche

“A volte ho la sensazione di assorbire tutti gli stati d’animo in cui mi trovo”
“Se sono in una stanza in cui c’è tensione mi capita spesso che gli altri si calmano e io mi carico di nervosismo.”
“Il trasloco, cambiare casa, quartiere e abitudini. Che fatica. mi sembra di non poterlo sopportare. Io di solito amo cambiare, ma questa cosa mi sta pesando.”

Modalità di assunzione

• 2 gocce in un bicchiere d’acqua da sorseggiare durante la giornata (anche con altri rimedi)
• 2 gocce in flacone contagocce da 30 ml con un cucchiaino di brandy e acqua (anche con altri rimedi) 4 gocce 4 volte al giorno

Metodo di preparazione

Bollitura

Walnut affrontare i cambiamenti con serenità

di pizzodisevo

Se soffrite per un mutamento nella vostra vita, qualunque esso sia, se questa sofferenza è accusata anche a livello somatico, allora potrebbe esservi utile Walnut.
E’ uno dei 38 fiori del Dr. Bach e serve ogni qualvolta un cambiamento nella nostra vita ci da un po’ di filo da torcere. Può essere molto utile nella vita dei più piccoli: quando passano dall’allattamento materno a quello artificiale, durante le fasi dello svezzamento, quando stanno affrontando fasi di crescita importanti come gattonare, parlare, camminare, quando mettono o cambiano i denti, quando devono iniziare ad abituarsi a stare con i nonni, la baby sitter o al nido, per il primo giorno d’asilo o di scuola, se cambia la maestra, quando devono scegliere a quale scuola superiore iscriversi, ai cambiamenti di stagione, etc.

Ma servono anche agli adulti: traslochi, matrimoni, divorzi, cambiamenti di lavoro, licenziamenti, pensione, maternità, menopausa, climaterio, menarca, allontanamento di amici, cambiamenti di stile di vita o di alimentazione, cambiamenti di clima e di stagione, quando un nostro allievo o nostro figlio diventa grande e spicca il volo, e l’elenco potrebbe continuare.

Walnut è il rimedio per coloro che pur avendo una personalità ben strutturata, progetti di vita ben chiari, si trovano ad avere problemi e sofferenze dovuti a mutamenti o al fatto di essere dominati “da una personalità più forte o da una circostanza impellente” come afferma Philip M. Chancellor ne “I fiori di Bach” edito da Armenia (volume che suggerisco di leggere a chi è interessato ad approfondire i Fiori). I tentennamenti e la temporanea perdita di equilibrio che Walnut riequilibra mi piace fissarli su queste pagine con una metafora. Immaginate un uomo che cammina, ad ogni passo solleva la gamba, la porta davanti all’altra, la distende e appoggia il piede. Se avete mai praticato una meditazione attraverso la camminata che si chiama Chinin, o se avete anche solo prestato attenzione al vostro corpo camminando vi sarete accorti di quanto il nostro equilibrio sia delicato, soprattutto nel momento in cui una delle due gambe è sollevata. Se in quel momento interviene un elemento esterno è molto facile perdere l’equilibrio. Walnut è semplicemente l’appoggio cui ci aggrappiamo per non cadere.

Bach scrive:

For those who have definite ideals and ambitions in life and are fulfilling them, but on rare occasions are tempted to be led away from their own ideas, aims and work by the enthusiasm, convictions or strong opinions of others. The remedy gives constancy and protection from outside influences. The Twelve Healers and Other Remedies

Mi piace molto la descrizione dell’evoluzione positiva di Walnut che viene data sul sito Bach(It):

Le possibilità di evoluzione favorite da Walnut: la facoltà di proseguire il proprio cammino senza perdersi per strada. Libera dal passato la persona è in grado di affrontare i cambiamenti che la vita a volte pone. I proprio obiettivi vengono perseguiti e realizzati nonostante le delusioni e i momenti di sconforto, oppure anche le critiche e la derisione degli altri. Walnut dona la costanza di rimanere fedeli a se stessi e al contempo la forza necessaria per difendersi dagli influssi esterni.

Avete capito di averne bisogno? Potete prendere i fiori nel bicchiere (2 gocce in un bicchiere d’acqua da sorseggiare durante la giornata) oppure nella boccetta da 30 ml (2 gocce, 1 cucchiaino di brandy e portare a volume con acqua).

Per i lattanti il rimedio può assumerlo la mamma se ancora allatta: al piccino arriverà attraverso il latte materno. Oppure nel biberon, 2 gocce da aggiungere durante la preparazione in modo tale l’acqua molto calda ne faccia evaporare l’alcol. Per i bimbi più grandi si può usare il metodo del bicchiere d’acqua.