Pesto di semi di girasole

pesto semi di girasole

Ieri sera avevo voglia di provare qualcosa di nuovo. Avevo in casa un sacchettino di semi di girasole e nel frigo qualche foglia di basilico. Ho pensato di improvvisare un pesto semi di girasole. Il risultato è squisito. Non solo è economico, ma anche super veloce e  fa bene.

Ingredienti per il pesto di semi di girasole

Ingredienti per un pesto di semi di girasole che serve per condire 4 porzioni di pasta:

Come si prepara il pesto di semi di girasole

Mettere nel mixer i semi di girasole, l’olio extravergine di oliva fino ad ottenere una pasta omogenea. Fare continue pause mentre si frullano i semi di girasole in modo tale che il composto non si scaldi eccessivamente. Aggiungere poi l’aglio, il basilico e il grana padano.

Una volta pronto versare nel contenitore in cui servirete la pasta. Aggiungere al pesto alcuni cucchiai dell’acqua di cottura della pasta appena prima di scolarla.

Consiglio di usare con pasta di farro integrale o di kamut che ne esaltano il sapore.

Perché il pesto semi di girasole fa bene

Il pesto di semi di girasole è un ottimo alimento anticancro, antinfiammatorio, antiallergico, indicato anche per soffre di mal di testa e di disturbi intestinali. Il pesto di semi di girasole infatti coniuga le preziose virtù del basilico ai principi nutritivi dei semi di girasole.

I semi di girasole sono molto ricchi di numerosi principi nutritivi tra cui il selenio, a cui si devono le proprietà anticancro, antinfiammatorie e antiallergiche. Inoltre proprio grazie alla presenza di selenio aiuta nel contrastare i rischi di patologie cardiache come ad esempio l’infarto. Sono molto elevati anche i contenuti di vitamina E, uno dei maggiori antiossidanti naturali, ottimo per mantenere la pelle elastica e contrastare i segni dell’invecchiamento cutaneo.

Il basilico è invece amico di chi soffre di mal di testa e di infiammazioni all’intestino, motivo per il quale è anche in grado di prevenire i tumori all’intestino che nella maggior parte dei casi sono provocati da infiammazioni trascurate. Gli oli essenziali contenuti nel basilico lo rendono inoltre un eccellente antibatterico, al pari del suo parente stretto: la menta.

Quando evitare il pesto di semi di girasole

Per la presenza dei semi di girasole è sconsigliato in tutti i casi in cui siano manifeste patologie infiammatorie con produzione di catarro e muco, sia all’apparato respiratorio sia a quello digerente. Questo perché i semi di girasole, rinfrescanti e ottimi alleati nella stagione estiva, aumentano la produzione di muco da parte dell’organismo.

Lo stesso vale per il grana padano, che come tutti i latticini, inducono l’organismo a produrre muco.

Dunque no al pesto di semi di girasole se si ha ad esempio raffreddore, sinusite, otite, bronchite, catarro intestinale.

 

Merenda Completa Per Piccoli (e Instancabili) Campioni

Questa è un’allegra e gustosa merenda che ho sperimentato spesso, anche per la colazione. E’ buona, sana e ricca di principi nutritivi. Rappresenta un pasto bilanciato ottimo anche per i bimbi più piccoli. Poi è semplice da preparare e gli ingredienti sono facilmente reperibili.

Ingredienti

  • yogurt magro biologico 125 gr (eventualmente sostituibile con yogurt di capra o yogurt di soia)
  • mezza mela (oppure mezza banana, o mezza pera)
  • fiocchi di mais non zuccherato 3 cucchiai (si trova nelle bio-botteghe, in alternativa fiocchi di avena integrale, oppure riso soffiato integrale, oppure muesli non zuccherato e senza cioccolato)
  • zucchero integrale di canna panela 1 cucchiaino abbondante
  • miele biologico (scegliete quello che preferite in base alle proprietà che vi sembrano più idonee: acacia, arancio, lavanda, eucalipto, tiglio) 1/2 cucchiaino (per i bimbi più grandicelli che possono già assumerlo, in ogni caso se usate questa merenda abitualmente usate il miele non più di una o due volte la settimana oppure se il bimbo inizia ad avere i primi sintomi di qualche malanno invernale un po’ più spesso ma dopo aver sentito il parere del vostro pediatra)
  • semi di girasole 1 cucchiaio (oppure sesamo, ma entrambi solo per i bimbi che hanno già dei buoni dentini)
  • un cucchiaio a vostra scelta tra: nocciole, mandorle, noci, cocco in scaglie
  • cannella in polvere 1 presa (solo per i più grandicelli)

Come si prepara

In una fondina miscelate lo yogurt con la frutta tagliata a cubetti, oppure grattuggiata per i bimbi che ancora hanno pochi dentini, i fiocchi di mais non zuccherato, lo zucchero integrale Panela, il miele, i semi di girasole o di sesamo, e la frutta secca grossolanamente sminuzzata oppure il cocco in scaglie.

Et voilà! Così buona che alla prossima merenda ne farete un po’ di più anche per voi!

Semi di girasole proprietà

I semi di girasole rappresentano una fonte interessante di sostanze nutritive fondamentali per il nostro organismo: grassi monoinsaturi e polinsaturi così come vitamine e sali minerali.

Hanno capacità di integrare la vitamina E, di cui l’olio i semi di girasole è, tra quelli vegetali, il più ricco.

In particolare i nutrienti contenuti nei semi di girasole sono tra quelli utile per ridurre il rischio di infarto, di tumore, di infiammazione e di allergia.

Di seguito i principali nutrienti:

 vitamina E
 vitamina B1
 vitamina B5
 vitamina B6
 magnesio
 selenio
 fosforo
 rame
 ferro
 acido folico
 fibre

Si consumano in molti modi, aggiunti a minestre, yogurt o prodotti da forno. Ecco alcune ricette che li contemplano.

Pane della condivisione

Pane della condivisione
Pane della condivisione

Ormai lo sapete…mi piace fare il pane! Quello che vi presento oggi prende il nome dal moto dell’anima che mi ha spinto a prepararlo e dalla sua vocazione: è stato condiviso in un giorno speciale e sarà stato l’evento, sarà stata la fame, fatto sta che era davvero buonissimo.

Lo preparo come sempre nella macchina per il pane. Le dosi sono espresse in cup americane, per le conversioni potete vedere qui: tabelle di Cibo360°cookaroundWikipedia.

Ingredienti (in ordine di inserimento nella macchina per il pane):

  • acqua 1 cup
  • sale marino integrale 1 presa
  • olio di semi di girasole spremuto a freddo 1 cucchiaio
  • farina di avena integrale 2 cup
  • farina di semi di lino 1 cup
  • lievito di birra 1/4 di cubetto sbriciolato con le dita

Scegliete un programma per il pane cosiddetto bianco o “normale” durano di norma 2.30-3 ore e hanno pari tempo di impasto -lievitazione e cottura.

Aiutate la macchina durante le prime fasi dell’impasto e correggete con acqua o farina di avena integrale.

Dopo la prima fase di lavorazione (impasto e prima lievitazione) al bip della macchina inserite i seguenti ingredienti sempre aiutando la macchina ad incorporarli:

  1. semi di girasole 1/4 cup
  2. semi di sesamo 1/4 cup
  3. mandorle 1/4 cup
  4. uva passa 1/2 cup
  5. noci del brasile 1/2 cup
  6. noci di macadamia 1/2 cup
  7. semi di zucca 1/4 cup

A cottura ultimata lasciate raffreddare il pane nella macchina.

Buona condivisione!

Il pan-colazione dei 5 segreti degli gnomi

Questa mattina una ricetta per un pan-colazione energetico e nutriente ottimo per la colazione di grandi e piccini.

E’ una ricetta preziosa che arriva dalle allegre e piccole case dei boschi ed è appena stato sfornato dalla cucina di Pelda: la saggia moglie di uno degli gnomi del villaggio delle Radici-senza-Tempo.

Si preparara con la macchina per il pane, anche se Pelda raccomanda di farlo come lo fa ancora lei, a mano su uno spianatoio in legno non trattato, impastando a lungo mentre racconta storie ai bimbi del villaggio che aspettano di poterne assaggiare una fetta con un po’ di miele. La verità è che a renderlo così buono sono proprio le favole e le risate dei bimbi…questo è il vero segreto di questo pan-colazione.

Potete prepararlo dolce, usando il miele direttamente nell’impasto, oppure senza.

Lo potete gustare con un velo di miele oppure, se lo preparate non dolcificato, con un pochino di formaggio o qualche affettato.

Le dosi sono espresse in cup americane, per le conversioni potete vedere qui: tabelle di Cibo360°cookaroundWikipedia.

Ecco gli ingredienti:

  • farina di segale integrale 1 cup
  • farina di grano tenero integrale 1/2 cup
  • farina di farro integrale 1/2 cup
  • farina di semi di lino 1 cup
  • acqua 1 cup
  • semi di girasole 1/2 cup
  • semi di sesamo 1/2 cup
  • mandorle 1/2 cup
  • uva passa 1/2 cup
  • pinoli 1/2 cup
  • olio di semi di girasole spremuto a freddo 2 cucchiai
  • miele biologico 3 cucchiai (volendo si può fare anche senza)
  • sale marino integrale 1 presa
  • lievito di birra 1/4 di cubetto

Mettete gli ingredienti nella macchina per il pane nel seguente ordine:

  1. acqua 1 cup
  2. olio di semi di girasole spremuto a freddo 2 cucchiai
  3. sale marino integrale 1 presa

poi le farine:

  1. farina di segale integrale 1 cup
  2. farina di grano tenero integrale 1/2 cup
  3. farina di farro integrale 1/2 cup
  4. farina di semi di lino 1 cup

quindi lievito e miele:

  1. miele biologico 3 cucchiai (se avete deciso di usarlo)
  2. lievito di birra 1/4 di cubetto

Dopo la prima fase di lavorazione (impasto e prima lievitazione) al bip della macchina inserite i seguenti ingredienti sempre aiutando la macchina ad incorporarli:

  1. semi di girasole 1/2 cup
  2. semi di sesamo 1/2 cup
  3. mandorle 1/2 cup
  4. uva passa 1/2 cup
  5. pinoli 1/2 cup

Scegliete un programma per il pane cosiddetto bianco o “normale” durano di norma 2.30-3 ore e hanno pari tempo di impasto -lievitazione e cottura.

Lasciate raffreddare il pan-colazione nella macchina.