Olio Di Calendula Fai Da Te

L’olio o oleolito di calendula è ottimo per le pelli molto sensibili, irritate e tendenti alle infiammazioni. E’ particolarmente indicato per la detersione del sederino dei bimbi e per il massaggio. Anche per i grandi è un toccasana: per la detersione della pelle del viso e per tutte le volte che si richiede un’azione “addolcente”.
Prepararlo è facilissimo, basta solo un po’ di pazienza.

Ingredienti

  • un vaso di vetro a bocca larga adatto a contenere almeno 1 litro di liquido e con coperchio ermetico
  • 100 grammi di fiori di calendula secchi
  • 1/2 litro di olio extravergine di oliva oppure di olio di mandorle dolci

Come si prepara

Disporre i fiori secchi di calendula nel vaso, coprire con l’olio e chiudere. Disporre il vaso al sole, mantenere in ambiente caldo nelle stagioni fredde, avendo cura che non sia a diretto contatto con fonti di calore. Rigirare bene il barattolo una volta al giorno. Passati 30 giorni filtrare strizzando bene con un colino e una tela, due o tre garze sovrapposte andranno bene.

Conservare in un barattolo di vetro blu oppure scuro in luogo fresco, asciutto e al buio.

Photo credits: Infusion by Nomadic Lass

Olio Post Ceretta Fai Da Te

E dopo la saga dello scrub e della ceretta fai da te biologica ed ecologica non poteva mancare l’olio da usare dopo la famigerata tortura.

Ho scelto oli che hanno potere lenitivo, calmante e restitutivo. Li potete trovare nelle migliori bio-botteghe oppure on line. L’importante è che siano di provenienza biologica e che siano ottenuti con procedimenti naturali, meglio se da spremitura a freddo.

Ingredienti:

– 5 cucchiai di olio base: potete scegliere tra l’olio di semi di girasole, olio di mandorle dolci, olio di jojoba, olio di argan. Hanno tutti proprietà elasticizzanti e nutrienti, ciascuno poi con piccole differenze rispetto agli altri. Potete anche usarli insieme, un cucchiaio di ciascuno.

– 1 cucchiaio di olio di fiori di calendula. Si ottiene per macerazione. E’ lenitivo e ristrutturante. E’ ottimo per pelli secche, irritate, sensibili e in caso di couperose.

– 1 cucchiaio di olio di iperico. Ha proprietà astringenti e disinfettanti, lenitive, addolcenti, restitutive. E’ usato in caso di scottature, contusioni, reumatismi, gotta, pelle screpolata, tagli da freddo . Quello buono è di un rosso intenso trasparente, tinta che deriva  dal fiore.

– un olio essenziale profumato. Vi consiglio l’olio di lavanda che ha proprietà calmanti, disinfettanti ed è particolarmente intenso. Oppure quello di menta, che contenendo mentolo ha proprietà disinfettanti, antibatteriche e rinfrescanti.

Prendete un vecchio boccettino di vetro e miscelate il tutto. Come tutti gli olii e i grassi va tenuto al buio in luogo fresco e asciutto per evitare che irrancidisca. Si conserva normalmente per 2-3 mesi. Nei periodi caldi o se preferite potete tenerlo in frigo: aumenterà così la sua capacità rinfrescante e lenitiva.

E’ così buono che potete anche decidere di usarlo dopo il bagno o la doccia, soprattutto se soffrite di pelle secca. Potete usarlo sulle mani se le avete particolarmente provate dal freddo, dall’acqua e dall’uso di detergenti (ma come non avete ancora provato i detersivi fai da te?! 🙂 ).

E’ ottimo anche come olio dopo sole da usare dopo una doccia rinfrescante.

Photo credits: Bottle of Oil di Taras Kalapun