Rimedi naturali per punti neri

rimedi naturali per punti neri
DOMANDA:
Salve, in giro ho letto che con scrub, e detergenza quotidiana i punti neri sul viso possono ridursi. Io ho risolto il problema dei brufoli ma non quello dei punti neri. E’ davvero possibile eliminarli definitivamente con la cosmesi naturale? Se sì, in che modo?
Rosa

RISPOSTA:

Buongiorno Rosa,

 

I punti neri, ovvero i comedoni, sono dilatazioni follicolari ostruite da lamine cornee in cui vanno a depositarsi diverse sostanze tra cui grassi e flora batterica anaerobica.

I comedoni sono considerati una forma di acne vulgaris che è causata da un grande quantità di fattori tra cui un’eccessiva produzione di sebo, da un’eccessiva desquamazione dell’epitelio follicolare, da infiammazione e da presenza di batteri.

Uno dei rimedi esterni più comuni per i comedoni è il tea tree oil, l’olio di Melaleuca. La semplice applicazione locale di piccole quantità di olio attraverso un cotton fioc o una garza sterile dopo una buona detersione può dare ottimi risultati.

Un altro ottimo alleato può essere costituito dai Sali di Schüssler. Tra i sali che possono aiutare, sia in crema per uso locale, sia in compresse per via orale:
– n.9 Natrium phosphoricum come trattamento di base
– n.3 Ferrum phosphoricum in caso di infiammazione del comedone

Anche i Fiori di Bach possono essere di aiuto. Ad esempio Crab Apple, il fiore che aiuta in tutti i casi in cui si senta necessità di purificazione e depurazione profonda. Anche in questo caso il fiore può essere usato per via esterna, ad esempio aggiunto ai normali prodotti per la detersione che già usa, e per via interna.

Ricordo che questi rimedi possono essere usati insieme e unitamente ad altri trattamenti, sempre previa consulto medico.

È anche possibile realizzare una crema miscelando in vasetto sterile 1 parte di n.9 Natrium phosphoricum crema, 1 parte di n.3 Ferrum phosphoricum crema, qualche goccia di tea tree oil e 4 gocce di Crab Apple. Miscelare bene il tutto con un cucchiaino sterilizzato in acqua bollente e applicare sulle zone da trattare usando una garza sterile. Il composto si conserva, ben chiuso, per qualche giorno in frigorifero.

Infine, ma non ultimo, l’alimentazione è un fattore determinante per il trattamento dell’acne. Numerosi studi hanno dimostrato come la riduzione di zuccheri e proteine animali, in un regime dietetico bilanciato sotto il controllo di un nutrizionista, abbiano consentito di ottenere ottimi risultati.

Un saluto cordiale

Elisa Cerruti

Problema di lipomi, ma non voglio operazione

DOMANDA:
Ho dei lipomi che non voglio operare chirurgicamente, ho sentito che con i sali di Shussler si può curare sia dall’interno che con pomate dall’esterno o impacchi. Se funzionano ho parecchie conoscenti che hanno questo problema, quindi spargo la voce.Grazie.
Giulietta

RISPOSTA:

Buongiorno Giulietta,
i lipomi, anche chiamati fibrolipomi o fibromiolipomi, sono tumori benigni del tessuto adiposo che possono trovare sede in varie parti del corpo, avere differenti conformazioni e comparire a qualsiasi età. Il più recente orientamento medico in caso di lipoma prevede l’asportazione totale con intervento chirurgico solo nei casi di grosse masse, mentre nel caso di masse più piccole l’intervento riduttivo si rende talvolta necessario solo per ripristinare il normale flusso sanguigno.
I Sali di Schüssler sono particolari integratori di sali minerali che possono aiutare il corpo a ripristinare le proprie funzionalità e quindi possono contribuire a fermare la crescita di un lipoma, ridurne l’entità o eliminarlo.
Ricordo che per loro natura i Sali di Schüssler possono affiancare, sempre sotto controllo medico, trattamenti allopatici e naturopatici di varia natura, compreso l’intervento chirurgico.
Si tratta di processi lenti e che devono essere accompagnati da un contesto opportuno che preveda:

  1. una dieta alcalinizzante,
  2. un corretto stile di vita che contempli attività fisica moderata,
  3. la ricerca interiore ed esteriore di serenità e gioia

I Sali di Schüssler che normalmente sono indicati per i lipomi riguardano sia il trattamento interno sia quello esterno:

n.9 Natrium Phosphoricum, indicato per ripristinare l’equilibrio acido-basico del corpo che è necessario al corpo per evitare infiammazioni e suppurazioni, ma anche accumuli, stanchezza, e acidità. Natrium muriaticum è utile in ogni caso in cui si manifestino suppurazioni e formazioni adipose.
n.10 Natrium Sulfuricum, contribuisce alla corretta gestione dei liquidi nel corpo e alla veicolazione degli eccessi verso l’esterno. Unitamente a natrium phosphoricum, natrium sulfuricum lega le molecole di acqua a quelle grasse ed acide e le veicola verso l’esterno, attraverso reni e vescica. In questo modo aiuta il corpo a liberarsi di ciò che non serve. Questo fa sì che le cellule, alleggerite di sostanze grasse, acide e di eccesso di acqua, possano ripristinare la propria corretta funzionalità.
n.11 Silicea, è il sale che si trova in tutte le cellule e quindi in ogni organo o tessuto in particolare come tessuto connettivo, ma anche in unghie e capelli, e nelle fibre nervose. Insieme a natrium phosphoricum aiuta il corpo a ripristinare l’equilibrio acido basico. Silicea aiuta a sciogliere i depositi e ad eliminarli attraverso i liquidi, concorrendo ad ripristinare le funzionalità cellulari.

Questi 3 sali possono essere assunti insieme per via interna. Per maggiori informazioni consultare la pagina Come si usano i Sali di Schüssler. Il corretto dosaggio e frequenza di assunzione può essere stabilito solo con un quadro specifico del problema e della persona.
In commercio si trovano le pomate dei singoli sali, è possibile unirle tra loro e creare una pomata da applicare sui lipomi quotidianamente per rinforzare l’azione interna.

I migliori auguri per una pronta risoluzione a lei alle sue amiche.

Elisa Cerruti