Ciambellone vegano al profumo di mandorla e uvetta

Ciambellone vegano al profumo di mandorla e uvetta

E’ soffice, delicata e sana. Un’ottima alternativa per chi ha problemi di colesterolo, di linea e di intolleranze. E’ ottima per i bambini, per variare l’alimentazione e per evitare prodotti confezionati. E’ a basso impatto ambientale perché non contiene prodotti di origine animale, perché si cuoce nella pentola fornetto e perché, grazie alla varietà, consente di evitare lo sfruttamento intensivo dei soliti alimenti fin troppo usati.

Si prepara in pochi minuti ed è davvero da provare!

Ingredienti

Come si prepara

In un capiente recipiente versate la farina, la polvere di mandorle, l’amido di mais, il cremor tartaro e la vaniglia naturale. Mescolare bene gli ingredienti a secco con una forchetta. A questo punto aggiungere il malto di mais, il latte di riso, versandolo e filo e sempre mescolando con cura, affinché non si formino grumi. Il composto è pronto quando è sufficientemente fluido ma non troppo liquido. Infine l’uvetta.

Oliare con uno o due cucchiai la pentola fornetto. Versare il composto. Chiudere col coperchio e mettere a cuocere sul fuoco medio con fiamma alta per 3-4 minuti, quindi portare al minimo e cuocere per circa 50-70 minuti.

Lasciar raffreddare coperta, così mantiene la sua umidità.

 

Altre ricette in pentola fornetto, altre ricette vegan.

Ciambellone vegano melassa di panela e latte di riso

Questo ciambellone ve lo volevo proprio fotografare nella pentola fornetto!! Sarà che le pentole in alluminio esercitano su di me un fascino tutto speciale…sarà che i ciambelloni mi ricordano tanto le torte delle nonne…mi ha ispirato un effetto rustico e un po’ spartano ed eccolo qui.

Questo è un ciambellone vegano ottimo anche per chi ha intolleranza al latte vaccino o alle uova o a chi sta seguendo particolari regimi dietetici per cui non può mangiare burro e grassi animali.

L’ho pensato per mio figlio e i suoi amici, ma secondo me anche i grandi lo apprezzeranno.

Ingredienti

Come si prepara

In una larga terrina disporre le farine, versare lo yogurt di soia e mescolando con una forchetta versare a filo il latte di riso. Aggiungere la melas

sa e l’olio extravergine. Quando il composto sarà cremoso aggiungere il cremor tartaro, le nocciole e l’uva passa.

Ungere con olio la pentola fornetto e versarvi il composto. Decorare con la melassa a piacere. Mettere su fornello intermedio, inizialmente a fiamma alta per alcuni minuti, poi portare al minimo e cuocere per 45-60 minuti. Prima di spegnere accertatevi che sia cotta usando il metodo della lama di coltello.

Potete servirla con un bel bicchiere di latte di mandorla e arancia.

Plum cake di farina di riso integrale all’uva fragola

Plum cake di farina di riso integrale all'uva fragola

Eccomi di nuovo a ticchettare sui tasti! I progetti di questi ultimi mesi mi hanno tenuta lontana ma oggi ricompaio…puf!

Anche se sugli scaffali già sono affastellati panettoni e pandori oggi vorrei tentarvi con una ricetta golosa e autunnale a base di uva fragola, che io adoro.

Si tratta di una focaccia dal sapore e dalla consistenza particolari, nutriente, adatta ai vegetariani e deliziosa per i bimbi. Ha ottime proprietà rimineralizzanti e nutrienti grazie al riso, all’uva fragola e allo zucchero integrale di canna panela. L’agente lievitante è il cremor tartaro che viene anche chiamato lievito vegano.

Ingredienti

  • farina di riso integrale 300 gr
  • zucchero di canna integrale tipo panela 150 gr
  • uva fragola un grappolo
  • cremor tartaro q.b.
  • yogurt magro biologico 125 gr
  • noci 10
  • latte di riso q.b. (circa 50-100 cc)

Come si prepara

In una terrina versare la farina di riso integrale, unire il cremor tartaro e lo zucchero integrale di canna. Mescolare bene con una forchetta quindi versare lo yogurt e il latte di riso fino ad ottenere un impasto dalla consistenza cremosa. Unire gli acini di uva fragola lavati e asciugati e i gherigli delle noci sbriciolati grossolanamente. Versare in uno stampo da plum cake e mettere in forno già caldo a 180°. Cuocere per circa 45′-60′.

Latte di riso rinfrescante e remineralizzante

latte di riso

Il latte di riso è un alimento naturale, facilmente preparabile a casa con pochi e semplici ingredienti, in compenso i suoi benefici sono numerosi

I benefici del latte di riso

  • Si prepara in breve tempo
  • E’ ottimo in caso di diarrea e problemi gastrointestinali
  • E’ emolliente
  • È rinfrescante
  • È reidratante.
  • È particolarmente indicato per i lattanti e i bambini in caso di diarrea, disturbi gastrointestinali, gastroenteriti, influenze intestinali
  • E’ in grado di fermare le scariche di diarrea
  • È comodissimo perchè può essere dato con il biberon
  • Ha un sapore particolarmente gradito anche ai bambini senza l’aggiunta di alcun dolcificante.

Il latte di riso è anche un alimento così delicato che è ottimo per i convalescenti e dopo la pratica del shanka prakshalana. Perfetto per l’estate da tenere in frigo e sorseggiare durante la giornata.

Ingredienti per preparare circa un litro di latte di riso

Preparare il latte di riso, come dicevamo, è semplicissimo.

Servono unicamente:

  • due manciate di riso a vostra scelta, sia nella varietà (basmati, lungo, roma, carnaroli, originario, arborio, etc.) sia nella lavorazione: integrale, semi integrale o brillato
  • due litri d’acqua

Come si prepara il latte di riso

  1. Mettete acqua e riso in una pentola, quella con cui cuocete la pasta va benissmo
  2. Portate ad ebollizione mescolando di tanto in tanto
  3. Lasciate sobbollire il riso fino a che l’acqua non si sia ridotta della metà.
  4. A cottura ultimata filtrare e se necessario aggiungere un po’ d’acqua.
  5. Se lo impiegherete per usi non terapeutici potete aggiungere un pochino di succo d’acero, di polvere di carrube o di miele per addolcirlo. Oppure due o tre gocce di o.e. di arancio per insaporirlo.

Per chi lo prepara per il shanka prakshalana invece consiglio di non allungarlo e di non aggiungere altri ingredienti, al massimo pochissimo sale marino integrale.

Un altro modo per ottenere il latte vegetale in casa è spiegato nel post Latte vegetale fai da te.