Come si usano i Sali di Schüssler: usi interni, esterni, per bambini e lattanti

 Usi interni

I sali di Schüssler possono essere assunti in due modi puri oppure diluiti in acqua. Ecco come e perché sceglierli.

Puri

Le tavolette vanno sciolte lentamente in bocca. Di norma nell’arco della giornata è bene non assumere più di 4 sali differenti.

In caso di cure croniche o di mantenimento è preferibile assumere, salvo diversa prescrizione, 4-6 pastiglie al giorno per ciascun sale suddivise nell’arco della giornata. Le tavolette vanno assunte lontano dai pasti e quindi due ore dopo mangiato o 5 minuti prima di mangiare.

In acqua

Nei casi acuti, ma non solo, è spesso raccomandato assumere i sali sciolti in acqua calda o tiepida. È possibile sciogliere fino a 2 o 3 sali diversi in una tazza d’acqua calda o tiepida, oppure preparare più tazze da alternare. In questo caso i rimedi si assumono a sorsi anche ogni 10 minuti se necessario.

Lattanti e bambini

Salvo diversa prescrizione medica, lattanti e bambini possono assumere i sali tissutali. Sono infatti un’ottima alternativa naturale per aiutare lo sviluppo del bambino, ad esempio nella in caso di malattia, per la formazione dei dentini, nella strutturazione dei tessuti muscolo scheletrici, per supportare l’organismo in fase vaccinale, per aiutare a rinforzare il sistema immunitario e così via.

I lattanti possono assumere la dose prescritta di norma 1/2 o 1 pastiglia al giorno sciolta nel biberon.

I bambini fino a 6 anni possono assumere 1 o 2 pastiglie al giorno.

Dai 6 ai 12 anni 3-4 pastiglie al giorno.

Eventualmente è possibile sciogliere le tavolette in mezzo bicchiere d’acqua tiepida senza mescolare e attendere che il lattosio si depositi sul fondo. Prelevare quindi con un cucchiaino il sale che ora si trova in sospensione nell’acqua avendo cura di non toccare il deposito di lattosio che giace sul fondo del bicchiere.

N.B. Durante la cura con i sali di Schüssler è bene limitare l’assunzione di sostanze acidificanti come il caffè, il the, gli alcolici, l’aceto e così via. 

Usi esterni

Usare i sali per via esterna potenzia l’efficacia di cure per via interna e mira l’assorbimento nelle zone in cui vi è maggiore bisogno. In questo modo le cure sono molto più veloci ed efficaci.

Pomate

In commercio sono disponibili creme a base di sali tissutali con le medesime diluizioni delle tavolette. Le pomate sono molto utili per applicazioni locali in cui sia necessaria una lenta ma continua assimilazione del sale per via locale. Ad esempio in caso di pelle molto secca, in caso di rossori localizzati, oppure in caso di dermatite da pannolino, in casi di ustioni, punture di insetti, ferite. Un altro caso di applicazione localizzata è quella che coadiuva l’assunzione per via orale. Ad esempio in caso di problemi al fegato la cura dei sali selezionati si può somministrare per via orale e contemporaneamente per impacchi locali.

Compresse

È possibile sciogliere le tavolette in acqua calda e creare delle compresse con una garza o un panno imbevuti da applicare localmente. Di norma si usa acqua bollente e dalle 10 alle 20 tavolette del sale scelto. 

Trattamento per il viso

In caso di pelle secca o di trattamenti mirati a risolvere problemi legati alla pelle del viso è possibile effettuare degli impacchi di pamata seguiti da compresse calde sul viso. Ad esempio in caso di pelle secca è indicato spalmare sul viso la pomata di Natrium chloratum (muriaticum) e aumentare l’assorbimento con una compressa calda, da applicare sulla pelle appena spalmata, preparata con acqua calda in cui saranno state sciolte 10-15 tavolette di Natrium chloratum (muriaticum). Immergere una o due garze e appoggiarle sul viso ripetendo man mano che le garze si raffreddano. Mantenere l’acqua calda.

Bagni

I bagni con i sali di Schüssler sono particolarmente indicati per la purificazione, la disintossicazione  e il rilassamento. 

Per preparare un bagno con i sali è importante controllare la temperatura dell’acqua che deve essere tra i 39 e i 42 gradi. Si sciolgono 25 tavolette del sale tissutale scelto e una manciata di sale grosso marino integrale. Il bagno deve durare 10 minuti e durante il bagno è necessario bere un litro di bevanda reidratante naturale preparata portando a volume il succo di 3 limoni e quello di un’arancia. 

 

Una risposta a “Come si usano i Sali di Schüssler: usi interni, esterni, per bambini e lattanti”

I commenti sono chiusi