Trattamenti Reiki

Durante il trattamento di Reiki il praticante agisce come un conduttore, o meglio un canale, di questa energia, anche detta Ki o Chi, per se stesso o per gli altri.

Il praticante con un I livello di Reiki impiega normalmente 12 o 15 posizioni delle mani, mentre il praticante con un II livello associa alla posizione delle mani alcuni simboli che aiutano a canalizzare e fissare l’energia oppure a trasmettere energia a distanza qualora il soggetto sia lontano. Nei trattamenti in presenza non è strettamente necessario il contatto delle mani con il soggetto ricevente: poiché il Reiki agisce sul campo energetico, è sufficiente avvicinare le mani al corpo di chi riceve il trattamento in modo che ci siano alcuni centimetri  d’aria. Chi riceve il trattamento può essere completamente vestito e sotto lenzuola o coperte.

Un trattamento completo di reiki dura circa 90 minuti, alcune versioni ridotte e mirate possono anche durare 30-60 minuti. Quando non sia possibile lavorare con tempi così lunghi, come spesso avviene negli ospedali, di norma si usano trattamenti estremamente mirati e brevi, anche solo pochi minuti (tra i 3 e i 10 minuti).